La nostra inviata sportiva Silvia Carraro ci racconta “Il fantastico viaggio, lungo 30 anni”.

Il viaggio, questo il tema della trentesima Maratona dles Dolomites, un viaggio lungo 30 anni, iniziato con 167 partecipanti e che oggi ne conta 9320, con ben 33 mila richieste. Partenza come da tradizione alle 6 e 30 dalla Villa, in un’atmosfera surreale, con i canti tipici dell’Alta Badia, e l’adrenalina che sale. C’e’ chi e’ super allenato, ma c’e’ anche chi e’ qui solo per poter pedalare in mezzo a questo paradiso, che pure se umido per la pioggia della sera prima, non toglie nulla alla “poesia” interrotta solo dal rumore delle catene delle bici.
Si “viaggia” con la bici attraverso questo patrimonio dell’umanità’. L’importante e’ tagliare quel traguardo a Corvara ed abbracciare chi ci aspetta all’arrivo. Ci sono molte metafore sul senso del viaggio, che altro non e’ che un percorso da cui si torna cambiati, forse migliori. Se la vita e’ come un viaggio, meglio farlo in bicicletta...appuntamento al 2017 dove il tema sara’ nientemeno che l’amore…perché anche Ulisse, dopo tanto viaggiare torno’ dalla sua Penelope. [easymedia-gallery med=”18834″ filter=”1″]

Circa 1000 dalla Germania e 1000 dalla Francia, seguono i Paesi Bassi, il Belgio, qatar, Giappone, Corea, Australia, Nuova Zelanda, Kazakistsn e Colombia. Quest’ anno tra gli uomini ha vinto Christian Nardecchia con 4 h 40′ e 29″ seguito da Stefano Cecchini 4 h 40′ 30″terzo Luigi Salimbeni 4 h e 44. in campo femminile trionfa Barbara Lancioni con 5 h e 14, davanti a Simona Parente, 5 h e 23 e Astrid Schartmuller 5 h e 27. Molti vip con Alex Zanardi, in preparazione alle Paraolimpiadi del Brasile, Dj Linus, Vittorio Adorni, Chistian Zorzi, Federico Pellegrino, Gioia e Alessio Cremonese, Miguel Indurain e Manfred Moelgg.

Il Presidente del comitato organizzatore Michil Costa è riuscito in tutti questi anni a realizzare un evento di un’ efficienza incredibile e che ogni anno migliora, coinvolgendo migliaia di volontari delle Giulian per il tuo contributo a rendere importante la maratona, Giulian per essere qui”. Il Patron della manifestazione, Michil Costa, così saluta i suoi ospiti, con sei ore di diretta su rai tre dalle 6 e 30 della mattina.