Alama Professional sarà Main Partner, anche quest’anno, della Pink Run, corsa benefica non competitiva riservata alle donne, che si tiene nella città del Santo domenica 30 agosto

Alama Professional, brand haircare che coniuga qualità professionale totalmente made in Italy ad attenzione all’ambiente e alla sostenibilità grazie ad ingredienti naturali, formulazioni biodegradabili e packaging riciclato, rinnova il suo sostegno alle donne e allo sport.

Il brand sarà infatti main sponsor della corsa benefica non competitiva riservata alle sole donne Pink Run, un appuntamento consueto per la città di Padova giunto all’11 edizione.

Un percorso di 8 km con partenza da Prato della Valle che, domenica 30 agosto, vedrà sfidarsi donne di tutte le età.

La Pink Run è stata fortemente voluta 10 anni fa da Toni il Baffo Natale, grande sportivo che dopo 30 anni di pratica podistica in tutta Europa e non solo, pensò ad un modo per avvicinare sempre di più   le donne a questa disciplina.  All’epoca sembrava impensabile, poter organizzare un evento di running per sole donne, con un format completamente nuovo.

E’ nata proprio così  la Pink Run che ha il duplice obiettivo di creare una sfida con sé stesse mettendosi in gioco per raggiungere un obiettivo sportivo e nello stesso tempo migliorare la propria percezione di sé.

Valori condivisi anche dal brand Alama Professional che li ha ben sintetizzati nel claim “The Reason To Feel Great”, con i suoi prodotti si prende cura delle persone per farle sentire bene con sé stesse.

Grazie anche  al supporto di Alama Professional, l’intero ricavato delle iscrizioni e degli sponsor della manifestazione sarà devoluto a due Onlus : Crossabili www.crossabili.it/  che si occupa di avvicinare le persone con disabilità allo sport e l’Associazione Pulcino Onlus https://www.associazionepulcino.it/ che invece aiuta le famiglie di bambini nati pretermine.

A proposito dell'autore

Simona Pahontu
Caporedattrice

Una laurea in lettere con la predilezione per l'organizzazione di eventi. Amante di tutto ciò che fa perdere tempo e contribuisce a trascurare la concretezza, aiutata in questo da astratti studi umanistici. Una passionaria. Di tacchi a spillo e vestiti. Di viaggi e letteratura. Di enogastronomia e scrittura. Di cucina e vino. Della carne che cuoce sulla brace e del rito magico delle tagliatelle fatte in casa. Delle mille storie che ti racconta un vino e dei ricordi che ci puoi nascondere dentro. Dei filari di viti immersi nella luce calda dell’imbrunire, con tutta la loro poesia. Della vita. Ha dei gusti semplici, si accontenta sempre del meglio. Lo diceva anche Oscar Wilde. Un'Amélie Poulain di provincia che sogna le grandi metropoli e coltiva un amore profondo per Milano. Si commuove di fronte al suono di un pianoforte, alle mille sfumature rosa dei tramonti, ai quadri impressionisti e ai vestiti di Giambattista Valli

Post correlati