L’ARTISTA ELEONORA BOTTECCHIA DONA “L’ONDA DELLA VITTORIA” ALLA CITTA’ DI CONEGLIANO

Presso la Sala Consiliare della Sede Municipale del Comune di Conegliano, alla presenza del Commissario Straordinario Dott. Antonello Roccoberton, del Segretario Generale dott. Giampietro Cescon e dei dirigenti comunali, si è tenuta una cerimonia ufficiale in cui l’artista Eleonora Bottecchia ha donato alla città di Conegliano un’opera dal titolo “L’onda della Vittoria”.

Un tricolore “scolpito sul mare”, materico dalla forma circolare, forgiato su un telaio di diametro m. 1,80, un telaio in legno disegnato a mano, sul retro stilizzato come una ruota di una bici. Un struttura dalla forma rotonda presentata per la prima volta dall’artista in occasione del suo debutto nel 2019 alla Biennale di Milano. Un’onda che Eleonora Bottecchia, proprio all’indomani della ricorrenza del 25 aprile, dedica alla memoria della fine del secondo conflitto mondiale, ma che vuole essere anche simbolo di ripartenza e buon auspicio di rinascita per la città.

Il Commissario, dott. Antonello Roccoberton, ha espresso parole di vivo apprezzamento per questo omaggio alla Città di Conegliano e ha voluto richiamare, oltre che le doti artistiche dell’autrice dell’opera riconosciute a livello internazionale, il profondo valore che racchiude questo Tricolore, segno di rinascita, di singolare dinamicità  espresse dalla originale lavorazione. Senz’altro l’opera troverà adeguata collocazione affinché possa diventare patrimonio di tutta la comunità.


Il dirigente dott. Giovanni Tel, che ha ricevuto personalmente la proposta da parte dell’artista, ha sottolineato che i vertici dell’Amministrazione hanno apprezzato da subito la volontà dell’artista finalizzata ad offrire alla Città questa pregevole opera artistica. Ha formulato pertanto parole di elogio ricordando non solo la riconosciuta attività di Eleonora Bottecchia e la particolarità dell’opera, ma anche della forte carica simbolica che la stessa racchiude, esprimendola con rara ed evidente plasticità artistica attraverso i cromatismi e la ricerca materica che connota la composizione.

Eleonora Bottecchia, nel ringraziare tutta l’Amministrazione comunale, ha rivolto la sua attenzione al passato e al presente: “Ho dipinto l’onda della vittoria a memoria degli uomini e delle donne di Conegliano che hanno resistito ai conflitti mondiali, giovani spezzati o ritornati, padri e madri della nostra libertà. Il mio pensiero va anche all’ 8° Reggimento Bersaglieri di Villafranca e al Bersagliere Sante Bottecchia, mio nonno, un ragazzo di Conegliano come tanti, partito per Libia, eroe nel combattimento di Tobruch. La memoria è forte come il mare ma quest’onda vuole essere anche un augurio per la città altrettanto forte di ripartenza e rinascita, in un momento così difficile per tutti. Sono onorata di poter donare questa mia opera ai Coneglianesi”. L’artista così conclude: “Ringrazio di cuore il Commissario Antonello Roccoberton e il dott. Giovanni Tel”.

L’Amministrazione ha accolto quindi l’opera “L’onda della Vittoria” che troverà collocazione in un idoneo spazio delle sede Municipale affinché possa continuare a trasmettere il messaggio di incoraggiamento, di rinascita della Città e di rigenerazione umana della Comunità.