Un viaggio sonoro e multisensoriale attraverso l’ascolto e l’incontro

Venezia, 19 aprile 2024 – Il Padiglione Italia alla 60. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia (20 aprile – 24 novembre 2024) presenta “Due qui / To Hear”, un progetto espositivo ideato da Massimo Bartolini e curato da Luca Cerizza.

L’installazione sonora e ambientale invita a un’esperienza immersiva che esplora il tema dell’ascolto come forma di relazione e apertura verso l’altro. Il titolo gioca con la doppia interpretazione di “Two here” (due qui) e “To hear” (sentire/udire), sottolineando l’importanza dell’ascolto come azione verso l’altro.

Un percorso tra suoni, sculture e performance

Il progetto si sviluppa attraverso un itinerario tripartito che guida il visitatore all’interno degli spazi del Padiglione Italia, incluso il giardino. L’opera scultorea “Pensive Bodhisattva” accoglie i visitatori nella Tesa 2, mentre la Tesa 1 ospita una struttura labirintica che rimanda alle macchine sonore barocche. Al centro, la scultura “Conveyance” invita a una sosta e alla contemplazione.

Nel Giardino delle Vergini, un coro per tre voci, campane e vibrafono di Gavin Bryars e Yuri Bryars evoca un rapporto osmotico tra uomo e natura. “Audience for a Tree” è una performance temporanea che coinvolge un cerchio di persone “piantate” intorno a un albero.

Un programma ricco di eventi

Il progetto è accompagnato da un Public Program con eventi performativi, incontri e due pubblicazioni: una guida della mostra e un volume di approfondimento.

Un’esperienza unica da non perdere

“Due qui / To Hear” è un’occasione per riflettere sul potere dell’ascolto e per immergersi in un’esperienza artistica unica e coinvolgente.

Informazioni utili

#BiennaleVenezia #PadiglioneItalia #DuequiToHear #MassimoBartolini #LucaCerizza #ArteContemporanea #Ascolto #Relazione #EsperienzaImmersiva