La sesta edizione del Premio Cittadinanza del Festival di Cannes è stata assegnata al film “Bird” della regista britannica Andrea Arnold. Il premio, conferito a un film della Selezione Ufficiale per le sue qualità artistiche e i valori di umanesimo, laicità e universalismo, è stato consegnato sabato 25 maggio presso il Palazzo del Festival.

Un film che eleva gli esseri umani

La giuria, presieduta da Valérie Donzelli e composta da Agathe Bonitzer, Isabelle Chenue, Claus Drexel e Frederic Sojcher, ha motivato la scelta definendo “Bird” un “gesto cinematografico sostenuto da poesia e umanesimo, con un’energia punk che eleva gli esseri umani alla bellezza e all’amore reciproco”.

Un premio significativo per la regista

Ritirando il premio, Andrea Arnold ha espresso la sua felicità per il riconoscimento e la sua gratitudine alla giuria, sottolineando come la sua missione sia sempre quella di “far vedere i miei personaggi”.

Un premio assegnato da Clap Citoyen Cannes

Il Premio Cittadinanza è un’iniziativa dell’associazione Clap Citoyen Cannes, che si propone di promuovere il cinema che incarna valori di cittadinanza, solidarietà e rispetto per i diritti umani.

“Bird” si conferma così un film capace di commuovere e far riflettere, con la sua poesia e il suo messaggio di speranza e umanità.