Dal 27 al 29 Novembre torna il Christmas Bazaar quest’anno sarà ambientato nell’imponente Palazzo San Bonifacio in centro a Padova, da poco restaurato e restituito alla città.

La quarta edizione del Christmas bazaar apre venerdì 27 novembre dalle ore 17.00 fino alle ore 20.00 e rimarrà aperta al pubblico con i seguenti orari: sabato dalle 10 alle 19.30 e domenica dalle 10 alle 18.00.

IMG_1185_GothaNewsSarà Palazzo San Bonifacio (via del Santo 30 – angolo con via Gaspara Stampa), tra le ricchezze architettoniche della città, la nuova sede della quarta edizione del Christmas Bazaar, la prima nata tra le mostre mercato natalizie, con un valore aggiunto: sostenere l’attività della Società di San Vincenzo De Paoli, da anni impegnata ad aiutare le persone più bisognose.
Una sede particolarmente prestigiosa per il tradizionale appuntamento con lo shopping natalizio di qualità, che permette anche di visitare il palazzo quattrocentesco da poco restituito alla città. La mostra-mercato infatti sarà allestita al piano nobile al quale si accede tramite un grande scalone in pietra di Custoza che ospita l’imponente albero genealogico dei San Bonifacio, i salotti hanno i soffitti affrescati così come tutte le porte e le maestà sono dipinte e decorate.
La sfida delle organizzatrici Paola Viaro e Silvana Bicego sta nel coinvolgimento di un espositori di qualità, attraverso un’attenta ricerca svolta durante l’anno. Christmas Bazaar infatti si distingue dai classici mercatini natalizi per l’originalità dei prodotti e la creatività degli espositori, oltre alla valorizzazione del “made in Italy”; inoltre le donne si confermano ancora una volta protagoniste di questo progetto: 25 espositrici tra artiste, designer e artigiane.

Tra le novità: 3CENTOSESSANTA made of art, che produce borse ed accessori a tiratura limitata, attraverso un percorso di trasformazione di opere di artisti contemporanei; Dal Friuli arriva il brand “CENCETAK” (Senza tacco e senza tempo) che propone articoli originali utilizzando il concetto del “riuso” e del “riciclo”, limitando gli sprechi e contribuendo alla salvaguardia dell’ambiente. Prodotte con tessuti e materiali naturali, le CenCeTak vengono assemblate, ancora oggi, solo con cuciture e senza collanti; Jurema Balma crea piccoli accessori per la casa e la persona interamente fatti a mano: nappe per chiavi, bobèche per candelabri, abiti per cuscini ed embrasse per tenda in tessuto toile de jouy ricamato a mano con un punto inventato e dando luminosità cromatica esclusivamente ove il suo occhio lo esige.
Inoltre dà vita anche a braccialetti, collane, cinture realizzati con la straordinaria capacità di accostare in modo fantasioso differenti materiali. Ogni piccolo accessorio è da considerarsi un pezzo unico; 7,PROFUMI Crea e distribuisce emozioni olfattive, come la linea Shamar (in ebraico Shamar vuol dire “custodire”) ed è proprio con questo significato che il brand 7,profumi ha lanciato sul mercato la nuova collezione, Shamar appunto, di essenze per il corpo e per l’ambiente. Il segreto di Shamar sta proprio nella custodia: la confezione infatti non è la solita scatola da gettare, ma un cilindro di legno, specificamente progettato per essere un diffusore della fragranza. 7,profumi ha scelto come filosofia d’azienda la sostenibilità, rifiuta la sperimentazione su animali, usa materiali riciclabili ed energia da fonti rinnovabili; “LE CIVETTE 1962”: la cultura del viaggio e la passione per il colore con pigiami, camicie da notte, vestaglie e una piccola collezione di capi notte. I tessuti vengono stampati manualmente con l’antica tecnica del blockprint con colori vegetali. Pashmine, stole, sciarpe, il cachemire, il cotone organico, il lino, sottilissimi fili tessuti a telaio e ancora, plaid in soffice pile e coperte in cachemire. Borse e clutches in pelle e vecchie stoffe cucite a mano nelle tribù di piccoli villaggi indiani. ROSITA G, Rosita Paola Garibotti conoscitrice di stoffe indiane, talent scout di giovani eco-stiliste e talenti emergenti; dal 2011 Rosita viaggia in India per scegliere le stoffe da varie regioni. Per l’occasione porterà anche stuoie di juta tessute sempre a mano da una Organizzazione non governativa di
Calcutta che sostiene i tessitori del Bihar. ALBERTA FLORENCE, interior design per arredare e vestirsi: ogni prodotto viene realizzato dalle sapienti mani di artigiani toscani.

La precedente edizione del Christmas Bazaar ha coinvolto oltre 1000 visitatori, che con i loro acquisti hanno contribuito a sostenere la finalità benefica dell’iniziativa: raccogliere fondi per la Società di San Vincenzo De Paoli. L’Associazione, presieduta da Galdino Sanguin – e che promuove la manifestazione – nel corso dell’anno, attraverso gli oltre 250 volontari, ha potuto aiutare 2300 persone in difficoltà e oltre 1000 nuclei familiari.

Ci auguriamo – afferma la presidente della Conferenza Antonianum della Società San Vincenzo di Padova Susanna Robuschi – che anche quest’anno l’alto livello delle proposte del Christmas Bazaar attiri un pubblico numeroso e ci aiuti ad avvicinare e a sensibilizzare sempre più persone al tema della solidarietà e dell’aiuto reciproco”.

ELENCO ESPOSITORI

3CENTOSESSANTA made of art, che produce borse ed accessori a tiratura limitata, attraverso un percorso di trasformazione di opere di artisti contemporanei.

“CENCETAK“ (Senza tacco e senza tempo) che propone articoli originali utilizzando il concetto del “riuso” e del “riciclo”, limitando gli sprechi e contribuendo alla salvaguardia dell’ambiente. Prodotte con tessuti e materiali naturali, le CenCeTak vengono assemblate, ancora oggi, solo con cuciture e senza collanti.

JUREMA BALMA crea piccoli accessori per la casa e la persona interamente fatti a mano: nappe per chiavi, bobèche per candelabri, abiti per cuscini ed embrasse per tenda in tessuto toile de jouy ricamato a mano con un punto inventato e dando luminosità cromatica esclusivamente ove il suo occhio lo esige. Inoltre dà vita anche a braccialetti, collane, cinture realizzati con la straordinaria capacità di accostare in modo fantasioso differenti materiali. Ogni piccolo accessorio è da considerarsi un pezzo unico.

7,PROFUMI Crea e distribuisce emozioni olfattive, come la linea Shamar (in ebraico Shamar vuol dire “custodire”) ed è proprio con questo significato che il brand 7,profumi ha lanciato sul mercato la nuova collezione, Shamar appunto, di essenze per il corpo e per l’ambiente. Il segreto di Shamar sta proprio nella custodia: la confezione infatti non è la solita scatola da gettare, ma un cilindro di legno, specificamente progettato per essere un diffusore della fragranza. 7,profumi ha scelto come filosofia d’azienda la sostenibilità, rifiuta la sperimentazione su animali, usa materiali riciclabili ed energia da fonti rinnovabili.

“LE CIVETTE 1962”: la cultura del viaggio e la passione per il colore con pigiami, camicie da notte, vestaglie e una piccola collezione di capi notte. I tessuti vengono stampati manualmente con l’antica tecnica del blockprint con colori vegetali. Pashmine, stole, sciarpe, il cachemire, il cotone organico, il lino, sottilissimi fili tessuti a telaio e ancora, plaid in soffice pile e coperte in cachemire. Borse e clutches in pelle e vecchie stoffe cucite a mano nelle tribù di piccoli villaggi indiani.

ROSITA G, Rosita Paola Garibotti conoscitrice di stoffe indiane, talent scout di giovani eco-stiliste e talenti emergenti; dal 2011 Rosita viaggia in India per scegliere le stoffe da varie regioni. Per l’occasione porterà anche stuoie di juta tessute sempre a mano da una Organizzazione non governativa di
Calcutta che sostiene i tessitori del Bihar.

ALBERTA FLORENCE, interior design per arredare e vestirsi: ogni prodotto viene realizzato dalle sapienti mani di artigiani toscani.

THE ALLY ORNAMENTS, Alessandra e Lidia arricchiranno il vostro albero di Natale con speciali decorazioni che ricercano e importano direttamente dal Belgio e dagli Stati Uniti.

TASSELLI CASHMERE, con oltre quarant’anni di storia propone un servizio di sartoria su misura con scelta tra oltre 200 colori, abbinamenti e finiture per il cliente più esigente alla ricerca di un capo personalizzato.

OFFICINA FLOREALE, uno spazio dove si creano composizioni per matrimoni, inaugurazioni ed eventi.

LNE JEWELRY COLLECTIONS, metalli e pietre, molle e catene, nodi e intrecci rielaborati in bracciali collane, orecchini ed anelli, in edizioni limitate.

CHIANTISHINE
Laboratorio di sartoria nato nel cuore della Toscana da cui prende l’ispirazione e le materie prime di qualità per creare i suoi abiti e golf fatti a mano; MM sciarpe
Il cashmere unito al modal fornisce a queste sciarpe una particolare morbidezza. Grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie di stampa digitale, immagini e foto ad alta definizioni vengono impresse nelle sciarpe, che sono in seguito sfrangiate, lavate e vaporizzate.

CORNELIA ATELIE, capi confezionati prevalentemente con pregiati tessuti d’arredo, tessuti in pura lana e lana cachemire.

QUERCIALTA, olio extra vergine di oliva prodotto esclusivamente con olive molate a freddo nel frantoio aziendale e Quercialta Beauty”, che comprende una gamma di cosmetici naturali, esclusivamente a base di olio Quercialta ed acqua oligominerale di Boario Terme, senza conservanti chimici né derivati del petrolio.

T.I.N.A, Tina Zambusi, architetto, si occupa di progettazione e design di arredamento.

TUTTOATTACCATO, meravigliose ed uniche caraffe in vetro colorato ed in ceramica decorata in spugna.

PICO FAENZA, Daniele e Giovanna, uniti nell’amore dell’arte e nella vita, creano gioielli cristallizzati di natura, che dall’argilla bianca, lasciata umida durante l’intero ciclo di lavorazione, viene modellata e foggiata in stampi in gesso realizzati a mano, originali e unici.

EFFEFFE LE GIOIE
I gioielli di Francesca Farina sono lavorati a mano. Ha creato una linea di gioie dal gusto raffinato e contemporaneo. La sua catena é simbolo del legame che unisce le persone ma anche del vincolo con il mondo e la vita.

NODODAMORE
Corredo neonato e piccoli coordinati per la casa. I loro prodotti si distinguono e si valorizzano per le applicazioni eseguite completamente a mano.

BIANCOSPINO
Un laboratorio di riuso creativo che si chiama come un simbolo naturale di innovamento e di dolce speranza.

LE TERRE
Esperienze creative con l’argilla. La terra, l’acqua e il fuoco sono gli elementi che compongono i loro manufatti. Sono completamente fatti a mano, uno diverso dall’altro ed esprimono le tradizionali tecniche della ceramica artistica italiana.

DIDI WORLD
Due sono i temi che caratterizzano i bijoux di Diamante: i colori sgargianti e le nappine.