Le Fiamme Gialle alle terme euganee ricordano le medaglie di Sochi e festeggiano il 90° anniversario del gruppo sciatori. Testimonial d’eccezione Christof Innerhofer e molti altri medagliati olimpici.

Le Fiamme Gialle, ad un anno esatto dalla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Sochi 2014, hanno voluto ricordare le storiche sei medaglie conquistate in quell’occasione con il determinante contributo degli atleti gialloverdi e nello stesso tempo festeggiare il 90° anniversario del Gruppo Sciatori. L’evento organizzato nell’ambito della collaborazione, ormai pluriennale, con il Consorzio Terme Euganee, l’Associazione Albergatori ed i Comuni di Abano e Montegrotto, ha avuto inizio con la proiezione di un filmato che ha ricordato le prime imprese del Gruppo Sciatori forte dei suoi 26 podi olimpici, degli 11 ori mondiali e delle 5 coppe del mondo assolute, nonché le imprese compiute in terra russa. Testimonial d’eccezione Christof Innerhofer, Dorothea Wierer, Arianna Fontana, Martina Valcepina ed Elena Viviani, medagliati agli ultimi Giochi Olimpici di Sochi 2014, e in rappresentanza degli atleti del passato gli olimpionici Franco Nones (oro a Grenoble 1968 e prima medaglia olimpica del Gruppo Sciatori) e Gustavo Thoeni (plurimedagliato a Sapporo 1972 e Innsbruck 1976).
L’evento è poi proseguito con un momento emozionante durante il quale le Fiamme Gialle hanno voluto consegnare a Martina Valcepina un regalo speciale per le sue due gemelline, Camilla e Rebecca, nate nel mese di settembre, solo pochi mesi dopo la medaglia olimpica della mamma. L’evento ha avuto luogo a Montegrotto Terme, alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò, del Presidente della FISI Flavio Roda, del Presidente della FISG Andrea Gios, del Sindaco di Montegrotto Terme Massimo Bordin, dell’Assessore alle politiche Giovanili del Comune di Abano Terme Luca Bordin, del Presidente del Consorzio Terme Euganee Angela Stoppato, del vicepresidente dell’Associazione Albergatori Umberto Carraro, del Comandante del Centro Sportivo Gen.B. Giorgio Bartoletti e di numerose autorità sportive. Infine per tutti i presenti il taglio della tradizionale torta celebrativa e un brindisi di buon auspicio per I futuri successi non solo per il Gruppo Sciatori ma per tutto lo sport italiano.

A proposito dell'autore

Simona Pahontu
Caporedattrice

Una laurea in lettere con la predilezione per l'organizzazione di eventi. Amante di tutto ciò che fa perdere tempo e contribuisce a trascurare la concretezza, aiutata in questo da astratti studi umanistici. Una passionaria. Di tacchi a spillo e vestiti. Di viaggi e letteratura. Di enogastronomia e scrittura. Di cucina e vino. Della carne che cuoce sulla brace e del rito magico delle tagliatelle fatte in casa. Delle mille storie che ti racconta un vino e dei ricordi che ci puoi nascondere dentro. Dei filari di viti immersi nella luce calda dell’imbrunire, con tutta la loro poesia. Della vita. Ha dei gusti semplici, si accontenta sempre del meglio. Lo diceva anche Oscar Wilde. Un'Amélie Poulain di provincia che sogna le grandi metropoli e coltiva un amore profondo per Milano. Si commuove di fronte al suono di un pianoforte, alle mille sfumature rosa dei tramonti, ai quadri impressionisti e ai vestiti di Giambattista Valli

Post correlati