Ferlito, sceneggiatore, pittore e regista padovano ha esposto all’Art Basel di Miami la sua nuova collezione di quadri “The Worriors”. Mike Tyson tra gli acquirenti

Si è da poco conclusa l’ultima edizione di Art Basel a Miami, la più importante fiera di arte moderna e contemporanea e anche quest’anno durante questa manifestazione internazionale l’artista padovano Giuseppe Ferlito ha partecipando esponendo la sua nuova collezione di quadri.
Mentre era ancora nelle sale il film Rosso Istria, di cui Ferliro ha firmato la regia della seconda unità, il regista era in volo verso Miami, la città che ormai dal 2013 è diventata una tappa fissa per la sua attività di pittore.
Ferlito, che ha iniziato a dipingere a Los Angeles nel 2010 mentre terminava insieme all’amico Jordi Mollà l’ultima stesura della sceneggiatura del film 88, (film che due anni dopo fu codiretto da entrambi a Barcellona) da allora non ha smesso di portare avanti parallelamente alla carriera da regista quella di pittore.
Infatti da allora ha esposto in molte città come Londra, Parigi, Messico, Los Angeles, Roma ed ovviamente Miami.
Anche quest’anno la sua nuova collezione è stata molto apprezzata ma la cosa che ha colpito di più è che una sua opera appartenente alla collezione “The Warriors”  e raffigurante Mike Tyson fa parte adesso della collezione del pugile stesso.  

Giuseppe Ferlito insieme a Mike Tyson


L’opera è stata consegnata pubblicamente a Mike Tyson in persona durante una serata organizzata in suo onore.
Il pugile, un tempo noto come l’uomo più “cattivo del pianeta”, è ormai da anni diventato un caposaldo del panorama della cultura pop americana.
E quale occasione migliore di un evento Art Basel organizzato appositamente per celebrare il pugile per la consegna del quadro realizzato da Ferlito.
L’evento si è tenuto al  Hyde Beach nel cortile dello SLS Hotel e sotto i flash impazziti l’artista padovano ha incontrato il campione che era visibilmente emozionato per la consegna del quadro.


Nell’occasione  era presente anche l’amico Jordi Mollà che con Ferlito condivide da anni la medesima sensibilità artistica nonché un raro legame fraterno e professionale.
I due infatti oltre a scrivere sceneggiature insieme e a dirigere film espongono da anni i loro quadri in vetrine internazionali. Si potrebbe dire che hanno un’ intesa artistica simbiotica.
Mike Tyson si aggiunge alla ormai lunga lista di nomi conosciuti e divenuti in questi anni collezionisti di questo poliedrico artista italiano, primo tra tutti Mikey Rourke.
Curioso il fatto che due quadri della serie “The Warriors” raffiguranti Papa Francesco e Mike Tyson siano ora rispettivamente in loro possesso. Giova infatti rammentare che Ferlito è stato l’unico artista italiano ad essere chiamato  ad offrire una propria opera, insieme ad artisti come Mr. Brainwash, Domingo Zapata, Romero Britto e Jordi Mollà, in favore dell’asta di beneficenza organizzata da Papa Francesco lo scorso maggio in Vaticano. L’opera della collezione “The Warriors” raffigurante  Salvador Dalì è stato poi battuto alla medesima Asta per un valore superiore ai 30.000 euro. Caso ha voluto, nel giorno in cui si celebrava proprio la ricorrenza della nascita del famoso artista spagnolo.

A proposito dell'autore

Caporedattrice

Una laurea in lettere con la predilezione per l'organizzazione di eventi. Amante di tutto ciò che fa perdere tempo e contribuisce a trascurare la concretezza, aiutata in questo da astratti studi umanistici. Una passionaria. Di tacchi a spillo e vestiti. Di viaggi e letteratura. Di enogastronomia e scrittura. Di cucina e vino. Della carne che cuoce sulla brace e del rito magico delle tagliatelle fatte in casa. Delle mille storie che ti racconta un vino e dei ricordi che ci puoi nascondere dentro. Dei filari di viti immersi nella luce calda dell’imbrunire, con tutta la loro poesia. Della vita. Ha dei gusti semplici, si accontenta sempre del meglio. Lo diceva anche Oscar Wilde. Un'Amélie Poulain di provincia che sogna le grandi metropoli e coltiva un amore profondo per Milano. Si commuove di fronte al suono di un pianoforte, alle mille sfumature rosa dei tramonti, ai quadri impressionisti e ai vestiti di Giambattista Valli

Post correlati