La realtà guidata dalla famiglia Bertani ha ospitato nell’hub culinario del capoluogo un evento unico. Lo chef executive Filippo Sinisgalli ha proposto un menù speciale che riprendava il tema “Green is the new glam” per una cucina naturale

Per la prima volta, il Principato di Monaco si è presentato a Bolzano, presso la sede di Il Palato Italiano, una delle eccellenze del territorio Trentino Alto-Adige.

L’Ufficio del Turismo e dei Congressi del Principato di Monaco in Italia con il Consolato Onorario del Principato di Monaco per il Triveneto, hanno scelto la regione italiana che per antonomasia incarna l’attenzione allo sviluppo sostenibile, declinandola con una società simbolo del territorio che concretizza al meglio il concetto green applicato all’enogastronomia: Il Palato Italiano.

Il Principato di Monaco, da sempre una delle destinazioni più glamour al mondo si veste di verde con la nuova campagna: Green is the new glam” e per presentarsi ha scelto un pubblico selezionato della Regione, tra  imprenditori, liberi professionisti e personalità di rilievo dello sport.

Per l’occasione gli oltre 90 ospiti sono stati accolti da un aperitivo in stile monegasco con il celebre barbajuan rivisitato dallo Chef Sinisgalli per continuare poi con una selezione di pietanze, viaggio nel cuore della vera cucina al 100% naturale.

La serata si è aperta con i saluti di Gloria Svezia, Anna Licia Balzan, Eric Marsan e Nadia Bertani, rispettivamente Direttore dell’Ufficio del Turismo di Monaco in Italia, Console del Principato di Monaco per il Triveneto, Responsabile dell’Ufficio Marketing della Direzione del Turismo di Monaco e General Manager de Il Palato Italiano, per terminare con le attese estrazioni per un soggiorno da sogno nel Principato nel celebre Hotel Metropole, partner monegasco dell’evento, passando per un’esperienza culinaria presso l’azienda altoatesina fino ad arrivare in Laguna, all’Hotel Ca’ Sagredo divenuto famoso nel mondo grazie all’opera “Support” di Lorenzo Quinn.

La serata si è concentrata sul concetto di sostenibilità in ogni sua accezione – ha sottolineato Anna Licia Balzan, Console Onorario del Principato di Monaco per il Triveneto nel suo saluto di apertura. A Monaco, dal 2006, opera la Fondation Prince Albert II che porta il nome del Sovrano, sceso in campo in prima persona e unico Capo di stato al mondo a presiedere una Fondazione. Quest’ultima promuove campagne di sensibilizzazione ecologica intorno a tre focus: i cambiamenti climatici e le energie rinnovabili, la biodiversità, l’acqua e la lotta contro la desertificazione.

Monaco punta a divenire così una destinazione turistica consapevole senza però trascurare il glamour e l’appeal di eventi unici al mondo che da sempre la caratterizzano: dagli appuntamenti legati allo sport come il tradizionale Grand Prix di Formula 1, il Monaco E-Prix, il Rolex Master Series, alle proposte culturali del Grimaldi Forum, passando per i tradizionali Bal de la Rose e de la Croix Rouge che fanno oggi del Principato una terra di sogno.

La nuova campagna governativa mette l’accento su Monaco quale destinazione sostenibile del lusso – ha specificato Gloria Svezia, Direttore dell’Ufficio del Turismo e dei Congressi di Monaco in Italia  – Il Principato è indubbiamente una delle icone delle destinazioni del lusso di oggi, uno Stato che sa sempre rinnovarsi seguendo le logiche dell’eco-sostenibilità: ne è un chiaro esempio il nuovo progetto di estensione in mare che nel 2025 darà vita a un nuovo ecoquartiere”.

“Essere stati chiamati dal Principato di Monaco per organizzare questo evento” – sottolinea Nadia Bonazza, general manager di Il Palato Italiano e fondatrice insieme al marito Luciano Bertani – “è stato un grande onore e un piacere. La nostra famiglia da sempre fa dell’accoglienza un plus e questo si ritrova anche nel Palato Italiano dove abbiamo creato un modo innovativo di pensare il food”.

La scelta di Bolzano e di creare un hub in questa splendida regione nasce dal desiderio di essere in forte connubio con la natura; da sempre l’enogastronomia è un modo unico per narrare il meglio del nostro Paese e Il Palato Italiano ne è un interprete di eccellenza. Food hunter, coach di brigate, e food agency Il Palato è una realtà internazionale guidata dall’executive chef Filippo Sinisgalli, che da 4 anni gira il mondo come ambassador dei veri sapori italiani.

Partiamo da una considerazione – osserva Filippo Sinisgalli– “la ricerca del prodotto migliore per le preparazioni deve tornare a essere un atto d’amore verso noi stessi e i nostri figli… da questa consapevolezza nasce la mia cucina, una cucina che pensa a un mangiare responsabile, come atto di rispetto verso noi stessi privilegiando qualità (e non quantità). Il concetto di partenza sono le eccellenze di territorio e i produttori, le nicchie da scoprire e riscoprire”.

Quindi un sì alla valorizzazione del territorio al pieno rispetto della stagionalità e del “ Km vero” : valori  condivisi dal Palato Italiano e dal Principato di Monaco, il punto di partenza per l’organizzazione di questa serata bolzanina e che vedrà nel tempo, come il Console ha auspicato, l’organizzazione di eventi mirati per sviluppare i contatti tra Monaco e l’Alto Adige, terre di eccellenze green.