H-FARM affida ai fratelli Alajmo tutta l’offerta food del Campus

Attenzione al territorio, ricerca, sperimentazione e innovazione: è a partire da questi valori comuni che nasce J-FARM, la nuova joint venture tra H-FARM e i fratelli Alajmo che si accingono a rilevare tutta l’offerta food di H-FARM Campus, il più importante polo dell’innovazione in Europa, alle porte di Venezia.

Dall’iconica Serra, da sempre punto di riferimento di Farmers e visitatori, fino a Le Cementine, il primo ristorante aperto al pubblico di H-FARM, passando alla Pizzeria AL4, fino al fiore all’occhiello, il nuovissimo AMOR in Farm: Alajmo si occuperà della valorizzazione dei locali presenti all’interno del Campus, contribuendo al loro riconoscimento nazionale e alla generazione di valore per tutto il territorio.

La sfida di aprire in un contesto così diverso da quello consueto al Gruppo nasce dal desiderio dei fratelli Alajmo di investire una parte della società nei giovani, nel futuro e nell’innovazione. “Da tanto tempo con Massimiliano (Max) volevamo poter intervenire nella cultura alimentare dei ragazzi che un domani saranno i clienti e la società del futuro”, spiega Raffaele (Raf) Alajmo.

Riccardo Donadon, Max e Raf Alajmo

“La cura dei dettagli, la passione, il senso di responsabilità verso la sostenibilità, la ricerca, la volontà di crescere sempre, il loro essere tradizionali ma anche globali, il loro essere una grande famiglia: sono tutti elementi che compongono la ricetta eccellente di Max, portata al mercato in modo straordinario da Raf sotto lo sguardo saggio ed esperto di papà Erminio. È stato impossibile non pensare a loro quando abbiamo deciso di esternalizzare i servizi di ristorazione del Campus. Ero cosciente di chiedere la luna, il sogno si è avverato. Max è un artista e sono certo che il suo influsso si sentirà tanto, aggiungendo magia all’esperienza dei nostri clienti e di tutti visitatori che vengono da noi per trovare delle soluzioni, per formarsi o per inventare qualcosa. Il campus, finita la pandemia, diventerà un luogo aperto a tutti. Un luogo dove passeggiare, fare sport, studiare e oggi anche degustare cose straordinarie parlando di futuro, del futuro dei giovani che in questi mesi è stato sacrificato troppo e che deve essere rimesso violentemente al centro di tutti i nostri pensieri perché non c’è nulla di più importante di loro”, dichiara Riccardo Donadon, fondatore di H-FARM.

 J-FARM gestirà a 360° l’offerta gastronomica presente nel Campus di H-FARM che comprende:

  • Il ristorante Le Cementine
  • AMOR in Farm, un locale fast-casual al centro del Campus
  • il ristorante La Serra all’interno del quartier generale di H-FARM
  • la pizzeria AL4
  • l’angolo In.gredienti al Welcome Center del campus 

LE CEMENTINE

Il ristorante riaprirà sabato 20 febbraio con una nuova proposta gastronomica curata da Max Alajmo che oltre a proseguire la filosofia intrapresa di valorizzazione delle eccellenze del territorio porterà in menù il suo stile di cucina fondato su principi di leggerezza, profondità dei sapori e rispetto degli ingredienti. Max proporrà una declinazione di “cucina di campagna” che faccia sempre più affidamento sull’approvvigionamento di ortaggi dall’orto, già presente nel Campus. Anche la laguna, con la sua ricca biodiversità, sarà protagonista di molti piatti sia con elementi vegetali sia ittici.  “Le Cementine aprono lo sguardo alla terra, alla semplicità e alla riscoperta del senso. Una distillazione di genuinità che coniuga l’ospitalità con il piacere rassicurante della naturalezza”, racconta Max.

Tra le proposte in carta, la Cialda di baccalà mantecato al limone con mazzancolle di laguna, il Risotto con fegatini di corte e salvia e il Radicchio fritto con grano saraceno germinato, salsa agro-dolce piccante e sorbetto di pinoli di cedro. Per gli amanti e nostalgici de La Montecchia sarà possibile anche degustare la tartare di Erminio che in qualche occasione sarà presente per prepararla al momento davanti agli ospiti.

Per il momento, Le Cementine sarà aperto solo a pranzo dalle 12.00 alle 14.30 dal mercoledì alla domenica.

Per prenotare
Tel: 327/6774581
 booking@alajmo.it

AMOR IN FARM

Entro fine marzo, AMOR Milano, il locale fast-casual al 10 di Corso Como, si trasferirà all’interno di H-FARM in una struttura molto grande che consentirà di ospitare un maggior numero di persone.

L’ attuale offerta gastronomica verrà ampliata rimanendo comunque incentrata sulla pizza al vapore brevettata da Max Alajmo, sulla semplicità e genuinità degli ingredienti, sulla leggerezza e l’importanza del gusto. La proposta, grazie anche alla creazione di una piattaforma digitale per la gestione degli ordini realizzata in H-FARM, andrà incontro alle esigenze di un ambiente giovane e dinamico. “AMOR è un luogo pensato per le esigenze dei giovani con una proposta facile, riconoscibile, dinamica e accessibile pur restando rigorosamente fedele ai nostri principi e alla nostra etica”, dichiara Raf Alajmo.

Il design del locale sarà sempre firmato da Philippe Starck che porterà l’iconica maschera AMOR nel campus. 

LA SERRA
La Serra è la grande sfida perché è il cuore di H-FARM, un punto di incontro per tutti quelli che ci lavorano ma anche per gli ospiti esterni. È il luogo in cui nei week end si organizzano eventi per aziende o per i residenti del Campus. La Serra è la casa di Farm, come un rifugio di montagna, un luogo sempre aperto.

LA PIZZERIA AL4
“Dopo la ricerca sulla pizza veneziana al vapore, studiata per AMOR, abbiamo deciso di dedicare attenzione e cura alla pizza “classica” con l’obiettivo di ripercorrere i nostri principi in ogni dettaglio” spiega Max. “Con la nostra squadra, che comprende Mattia, il piazzaiolo di AL4, stiamo giocando con farine, lievitazioni e farciture differenti alla ricerca del gusto e della leggerezza.”

CORNER IN.GREDIENTI
Oltre all’offerta gastronomica dei vari locali è stato introdotto un corner In.gredienti, il negozio di alimentari con sede accanto a Le Calandre a Rubano, che propone alcuni dei prodotti realizzati e selezionati da Max oltre a lievitati e dolci della pasticceria de Il Calandrino. Uno shop pensato per dare la possibilità ai dipendenti e studenti di H-FARM ma anche agli avventori esterni di ricreare l’esperienza Alajmo a casa propria.

A proposito dell'autore

Caporedattrice

Una laurea in lettere con la predilezione per l'organizzazione di eventi. Amante di tutto ciò che fa perdere tempo e contribuisce a trascurare la concretezza, aiutata in questo da astratti studi umanistici. Una passionaria. Di tacchi a spillo e vestiti. Di viaggi e letteratura. Di enogastronomia e scrittura. Di cucina e vino. Della carne che cuoce sulla brace e del rito magico delle tagliatelle fatte in casa. Delle mille storie che ti racconta un vino e dei ricordi che ci puoi nascondere dentro. Dei filari di viti immersi nella luce calda dell’imbrunire, con tutta la loro poesia. Della vita. Ha dei gusti semplici, si accontenta sempre del meglio. Lo diceva anche Oscar Wilde. Un'Amélie Poulain di provincia che sogna le grandi metropoli e coltiva un amore profondo per Milano. Si commuove di fronte al suono di un pianoforte, alle mille sfumature rosa dei tramonti, ai quadri impressionisti e ai vestiti di Giambattista Valli

Post correlati