Albarella Golf Links premiata “Impegnati nel Verde” per biodiversità, tutela faunistica e il progetto del raro miele di barena; il Golf della Montecchia si riconferma al top degli eventi internazionali junior certificati GEO.

Grazie alla sinergia nata tra l’Isola di Albarella e il Gruppo PlayGolf54, che da quest’anno gestisce oltre al Golf della Montecchia, di Galzignano Terme e di Frassanelle anche l’Albarella Golf Links sul litorale adriatico, si stanno promuovendo obiettivi condivisi legati a filo doppio al golf, alla sostenibilità e ai focus dell’Agenda ONU 2030.

L’Isola di Albarella si conferma isola green, attenta alle tematiche ambientali in tutti i suoi servizi. Anche Albarella Golf Links si è adoperato su questo fronte e ha ottenuto il riconoscimento “Impegnati nel Verde” per la categoria ‘Biodiversità’. Il progetto, lanciato nel 2009 dalla Federazione Italiana Golf e patrocinato dall’Istituto per il Credito Sportivo e dal Royal & Ancient di St.Andrews, principale organo governativo del golf a livello mondiale, valuta e premia ogni anno i circoli che si sono distinti maggiormente per interventi significativi nel campo della sostenibilità ambientale grazie al supporto di un Comitato Tecnico Scientifico composto da cinque docenti universitari. Albarella Golf Links, famoso da sempre per le centinaia di daini che pascolano tranquillamente sui fairway in mezzo ai giocatori, con la nuova gestione di PlayGolf54 ha realizzato da gennaio oltre un ettaro e mezzo di fasce incolte, che oltre ad essere più in sintonia con la tipologia di campo, sono risultate particolarmente gradite alle numerose specie animali che frequentano il percorso. Sono stati messi a dimora nidi e mangiatoie per gli uccelli, è stata avviata una campagna di sensibilizzazione sulla protezione delle centinaia di nidi di gruccione che caratterizzano le sponde dei suoi numerosi bunker e l’intera struttura è stata dichiarata ‘pet-friendly’.

E’ inoltre in fase di avvio un’importante iniziativa sugli insetti impollinatori che porterà il golf di Albarella a produrre nel 2021 presso il Links il raro Miele di Barena. L’ottenimento del Riconoscimento INV rappresenta un ulteriore passo avanti verso il raggiungimento della Certificazione Ambientale Internazionale G.E.O. (Golf Environment Organisation) ed è in linea con la filosofia ‘Green’ di Albarella che punta a diventare in futuro la prima Isola a emissioni ZERO.

Sui campi padovani del Gruppo PlayGolf54, il Golf della Montecchia si aggiudica invece, per il secondo anno consecutivo, la Certificazione ambientale “GEO Certification Tournament” per l’U.S. Kids Venice Open, torneo internazionale junior arrivato alla sua sesta edizione. Numerose di fatto le iniziative per promuovere la sostenibilità ambientale, condivise con tutti i giocatori e con le loro famiglie  attraverso uno specifico questionario consegnato al momento della registrazione. Tra queste, l’iniziativa “Plastic free”,  l’ “Operation Pollinator” con il Miele MilleBuche, la “CO2 compensation” con la messa a dimora di alberi, la raccolta differenziata e altre ancora. La G.E.O., ha messo a punto il programma “Golf Tournament Voluntary Sustainability Standard”, mirato alla certificazione ambientale dei tornei golfistici internazionali. “Ci riempie di orgoglio poter essere promotori di buone pratiche e di azioni green, continueremo su questa importante strada per contribuire a un reale miglioramento del rispetto dell’ambiente nello sport e nella quotidianità.” – spiega Paolo Casati Presidente di PlayGolf54.

“Un altro importante traguardo nella nostra Isola di Albarella, dove la vision è rivolta da sempre al green, già ai tempi in cui il Credito svizzero ha realizzato importantissime opere di urbanizzazione, rendendola indipendente sotto il profilo del consumo idrico e unica sotto il profilo del riutilizzo delle acque – spiega il direttore di Albarella, Mauro Rosatti -. Le pratiche green che riguardano il paesaggio e la natura dell’Isola si estendono ora anche al nostro campo da Golf, che diventerà sempre più un’eccellenza grazie alla gestione di un partner altamente qualificato quale è PlayGolf54”. La filosofia dell’Isola di Albarella è da sempre orientata a politiche green e di sensibilizzazione verso il rispetto per l’ambiente e la sua biodiversità, come dimostrano i progetti realizzati: la promozione di una mobilità a basso impatto ambientale, il riciclo dell’acqua per irrigare le piante, la riqualificazione ambientale a cura dell’atelier Coloco di Parigi, Immersi nella natura, la costruzione di un parco giochi ecosostenibile, AlbarellaLand, la realizzazione della mostra di Land Art a cura di Officinadidue, “Evoluzioni”.