Un viaggio nello spazio per la festa lunare alla Scuola Grande della Misericordia. Guarda qui le tantissime foto!

Viaggiare nello Spazio è sempre stato un sogno per l’uomo. E come Jules Verne nel celebre libro “Dalla Terra alla Luna”, durante il Carnevale, si è assistito a uno spettacolare viaggio lunare. Base di lancio, la spaziale sala della Scuola Grande della Misericordia, addobbata con grandi palle luminose e luci suffuse. Per gli eleganti ospiti, pronti alla partenza intergalattica, è stata servita una cena placée a base di prelibatezze, anche sottovuoto, proprio come i veri astronauti, preparate dall’esperienza della chef Marta Pulini di Bibendum Group, che ha accompagnato le portate con i Vini Montalbera. Durante la serata, sapientemente organizzata da Giacomo Alberotanza e Nicola Parente, alcuni Space Live Show hanno animato i cosmonauti con canti celestiali, abiti stellari e balli e gag dell’altro mondo. Location cosmica per il “Fly me to the moon” after party, dove in una chiesa sconsacrata sono atterrate le “creature spaziali” per scatenarsi sulle note di dj interstellari come Nicola Zucchi e Luca Kyashan provenienti da pianeti lontani. Una serata unica, immersa in un’atmosfera di fantasia e un po’ di follia, trasformata in un viaggio emozionale che ha portato la luna in laguna.[easymedia-gallery med=”22869″ filter=”1″]